LOGIN

LOG OUT

MODIFICA ACCOUNT

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD?

LE METE IMPERDIBILI DI AMSTERDAM SE AMI IL DESIGN

  • ANNO:
  • 2018

L’ ITINERARIO PER UN WEEKEND INEDITO ALLA SCOPERTA DI UN ALTRO VOLTO DI AMSTERDAM - QUELLO DEL DESIGN.

È una tendenza comune, ma come tale limitante: descrivere Amsterdam come la città delle biciclette, dei tulipani e di Van Gogh significa non rendere merito alla capitale olandese. Oltre De Wallen e al di là dei coffee shop, infatti, c’è un’altra città ricca di indirizzi che custodiscono, innovano o rivoluzionano il mondo del design e dell’arte.
Per questo motivo, abbiamo deciso di proporvi un weekend all’insegna del design ad Amsterdam. Se avete già visitato la città, segnatevi queste mete per scoprire i lati inediti e più interessanti del design fiammingo; se è la vostra prima volta, invece, appuntatevi qualche indirizzo e inseritelo nel vostro itinerario classico. Che siate professionisti, fan o neofiti del mondo del design, non ne resterete delusi.

LE METE IMPERDIBILI DI AMSTERDAM SE AMI IL DESIGN

  • ANNO:
  • 2018

WEEKEND DI DESIGN AD AMSTERDAM: DOVE DORMIRE

Fra i tanti indirizzi di hotel presenti ad Amsterdam, l’Andaz è uno di quelli che maggiormente si differenzia per l’attenzione all’arredo. Progettato dal designer olandese Marcel Wander, trae ispirazione dalle avventure di Alice nel paese delle meraviglie: gli interni teatrali accolgono il visitatore con sedute originali, lampadari in versione over e dettagli illusori da scoprire in ogni camera.
Se cercate un’esperienza davvero originale, e non siete particolarmente claustrofobici, vi consigliamo invece di prenotare una camera al CityHub. La sua particolarità? Proprio loro, le camere – o meglio, le hub. Si tratta di 50 camere da letto a capsula, un vero must-see per molti turisti fra i 20 e i 35 anni. Dall’aspetto futuristico, ogni camera è dotata di un letto matrimoniale, Wi-Fi, luci dim e musica che ogni ospite può personalizzare.

 

LE METE IMPERDIBILI DI AMSTERDAM SE AMI IL DESIGN

  • ANNO:
  • 2018

I BISTROT E I RISTORANTI

Quando il food incontra il design nascono sempre esperimenti interessanti. Uno di questi è il De culinaire werkplaats, l’innovativo spazio concettuale ideato dai designer Marjolein Wintjes ed Eric Meursing. Non è solo l’organizzazione degli spazi ad attirare la nostra attenzione, ma anche e soprattutto quella del menù: i designer infatti si sono ispirati liberamente a temi come “il nero” e “l’onestà” per realizzare dei piatti oltre che buoni da mangiare anche belli da vedere.
Se vi piace la cucina orientale, Taiko è il posto che fa per voi. Nato con l’obiettivo di cercare il giusto equilibrio fra tradizione ed innovazione, è stato capace non solo di trovarlo nei piatti proposti, ma anche di tradurlo nel suo design di interni. L’architetto Pietro Lissoni, responsabile del progetto, ha infatti giocato con i tipici elementi asiatici (bambù e pavimenti il legno) associandogli dettagli decisamente più moderni, come lastre in lamiera nera e lampadari ricavati da spazi industriali.

Foto di Rinze Vegelien, Todays Brew

LE METE IMPERDIBILI DI AMSTERDAM SE AMI IL DESIGN

  • ANNO:
  • 2018

A META' FRA NEGOZIO E GALLERIA: LO SHOPPING DI DESIGN AD AMSTERDAM

Non importa se avete viaggiato con un bagaglio a mano striminzito: questi due indirizzi non possono mancare nell’itinerario di ogni appassionato del mondo del design, fosse anche solo per lasciarsi ammaliare (o ispirare).
Droog, innanzitutto. Studio creativo, cafè, ristorante e hotel (iper esclusivo visto che ha una sola camera per due persone) è anche un negozio di design. Già l’esterno è notevole in quanto Droog si trova in una vecchia casa del XVII secolo, la cui facciata a mattoni a vista espone lo stemma imperiale: gli elementi storici dialogano con la recente modernizzazione senza forzature stilistiche di alcun tipo. L’interno, poi, è tutto da scoprire: i 700 metri quadri alternano mostre temporanee agli spazi dedicati allo store e ci presentano oggetti dal design ironico, intelligente e delicato.
Anche il The Frozen Fountain è un indirizzo da segnare. A stretto contatto con i designer emergenti grazie al legame con le numerose accademie d’arte di Amsterdam, colleziona creazioni uniche e di diversa ispirazione: il risultato è una collezione dinamica e originale che si arricchisce anche di installazioni raggruppate e scelte secondo un focus specifico che cambia di volta in volta.

Foto di Satijn Panyigay

 

LE METE IMPERDIBILI DI AMSTERDAM SE AMI IL DESIGN

  • ANNO:
  • 2018

ALTRI INDIRIZZI DA SEGNARE PER UN WEEKEND DI DESIGN AD AMSTERDAM

È tempo di mettersi in marcia e di raggiungere il quartiere Noord di Amsterdam. È nell’ex area industriale, infatti, che troviamo una piccola casa di 25 metri quadrati. La sua peculiarità? È stata costruita con una stampante 3D. Tecnologia innovativa e aspetto futuristico sono i tratti caratterizzanti la cabina: è possibile visitarla grazie a delle visite guidate e anche soggiornarci per brevi periodi di tempo.
Il nostro itinerario si conclude con il Baxter Amsterdam. Aperto nell’ottobre del 2017, lo showroom trova spazio in un vecchio edificio situato nel cuore della città. Lo spazio è stato ristrutturato pur preservando le caratteristiche del tipico stile olandese a lotto gotico e i suoi tre piani, oggi, accolgono le creazioni di Baxter. Le vetrate luminose mostrano gli arredi di Baxter, veri e propri protagonisti degli interni anche grazie ai di luce e di geometrie creati: il divano Chester Moon, simbolo per eccellenza dell’universo Baxter, è ad esempio inserito in un contesto cromatico di carta da zucchero e cognac che ne esaltano l’estetica iconica.

Non ci resta che dirvi: è il momento di preparare la valigia!

Top