background
02/02/2015
IMM COLOGNE 2015

FOTO

 

Per l’edizione 2015 della fiera Imm Cologne Baxter presenta le ultime collezioni in un mood caldo, elegante e domestico, mixate con una esclusiva edizione limitata di mobili Unique.

Arredi autentici frutto di una ricerca sul territorio, realizzati nel periodo tra gli anni ‘30 e ‘60 e selezionati in base a un’intuizione. Realizzati grazie alla collaborazione con pochi e rari conoscitori delle tecniche di restauro e di finiture a gomma lacca a tampone, tecnica ormai in disuso per la cura e il tempo che richiede e sostituita da laccature che tolgono, invece di donare splendore al legno o alle varie essenze per impiallacciatura. Ante e cassetti sono decorati con i pattern cult di quegli anni, cavalcando il confine tra moda, architettura e design e accogliendo le lezioni di geometria del periodo, sia nella decorazione che nelle forme. Sono prodotti serigrafati e decorati a mano con grafiche e resine secondo l’estro dell’artista e realizzati come fossero quadri. Ogni pezzo è quindi unico e diverso.

Il filo conduttore di questa collezione, frutto della propensione alla ricerca che da sempre costituisce un importante punto di forza del mondo Baxter, è un’attenta analisi degli anni ’50 che hanno regalato la migliore rappresentazione dello stile italiano caratterizzato da un’ondata creativa che unisce l’eleganza delle linee alle esigenze funzionali. Sfumature di colore come il rosso rubino, il verde salvia e il giallo zafferano degli imbottiti diventano le nuances predominanti, enfatizzate e valorizzate da accostamenti con materiali come l’ottone dei tavolini e delle lampade e la canapa della carta da parati e dei tappeti. Ambienti diversi, intimi e raccolti che esprimono l’eleganza e la raffinatezza di un lusso domestico, assolutamente non sfacciato, ma esaltato dall’utilizzo di pelli nuove che vanno ad ampliare e arricchire la collezione Baxter. Un’unione sancita da sensibilità, colori, materia e design. Ecco come, attraverso una connotazione marcatamente evocativa degli anni ’50, gli ambienti regalano ai loro ospiti una sorta di unione tra passato e presente. Cenni del passato che si fondono in un ambiente contemporaneo e moderno, creando così un’atmosfera eclettica caratterizzata da toni opachi, morbidi ed accoglienti. Una casa, dove i materiali utilizzati e i pezzi che la popolano sembrano provenire da diverse parti del mondo, come solo un collezionista d’arte sa fare esaltando l’autenticità ed il vero valore delle materie prime.